Paolo Lardizzone PDF Stampa E-mail

Paolo Lardizzone è nato a Militello in Val di Catania. Ha iniziato lo studio del canto con il M° Giacomo Rocchetti; si è perfezionato con il M° Nazzareno Antinori presso l'Accademia "Beniamino Gigli" di Recanati e più recentemente con il M° Renato Bruson.
Attualmente vive tra Plzeň, in Repubblica Ceca, e Camerata Picena (An), in Italia.
Esordisce nel 2007 nel ruolo di Manrico ne "Il trovatore" di G. Verdi al Festival del Castello Sforzesco di Milano. Nel 2008 debutta con grandissimo successo nel ruolo del Duca di Mantova nel "Rigoletto" di G. Verdi diretto dal M° P. Gelmini.
Canta quindi nel ruolo di Ghino in "Pia de' Tolomei" di Donizetti, Macduff in "Macbeth" e De Grieux in "Manon Lescaut" di G. Puccini diretto dal M° E. de Filippis; Mario Cavaradossi in "Tosca" di G. Puccini; Compare Turiddu in "Cavalleria rusticana" di Mascagni diretto dal M° L. De Marchi; Don José in "Carmen" di Bizet diretto dal M° A. Benigni.
Nel 2010/11 debutta come Alfredo in "La traviata" di G. Verdi e Calaf in "Turandot" di G. Puccini.
Nella stagione 2013/14 canta nuovamente nel ruolo di Alfredo in “La traviata” di G. Verdi in occasione del Beijing Music Festival; il Duca di Mantova in “Rigoletto” di G. Verdsi a Bologna e Parma.
Sarà, poi, Mario Cavaradossi in “Tosca” di G. Puccini del Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto.
Partecipa all'opera "Rigoletto a Mantova" (evento in mondovisione) sotto la direzione del M° Zubin Metha e la regia di Marco Bellocchio.
Nel 2013 per il Croatian National Theatre di Spalato sarà Arrigo ne “I vespri siciliani” di G. Verdi e nel 2014 Faust in “Mefistofele” di A. Boito diretto dal M° Niksa Bareza.
Nell'Ottobre 2014 (e nuovamente nel 2015) canta nel ruolo di Radames nel monumentale allestimento di “Aida” di G. Verdi al Cairo Opera House in Egitto.
Sempre nel 2014 inizia la splendida collaborazione con il Divadlo J.F.K. Tyl di Plzeň, in Repubblica Ceca, per cui interpreterà il ruolo di Radames in “Aida” di G. Verdi. Nella stagione successiva conquisterà definitivamente il pubblico ceco con la sua entusiasmante interpretazione di Canio in “Pagliacci” di R. Leoncavallo e come Turiddu in “Cavalleria rusticana” di P. Mascagni. Nel 2015 debutta in uno dei ruoli più impegnativi: Edgar nell’omonima opera di G. Puccini che gli frutterà la nomination al Premio Thalia come miglior interprete d’opera. Nel 2016, poi, sarà Macduff in “Macbeth” di G. Verdi e Pinkerton in “Madama Butterfly” di G. Puccini; nel 2017 debutta il ruolo di Giasone in “Medea” di L. Cherubini e nel 2018 quello di Laerte in “Hamlet” di T. Ambroise.

Nel Dicembre 2014 è Mario Cavaradossi in “Tosca” di G. Puccini per il Festival Puccini di Torre del Lago in occasione dell'apertura di Villa Argentina a Viareggio.

Tra il 2015 ed il 2016 inizia una nuova e stimolante collaborazione con il Jihočeské Divadlo di České Budějovice vestendo di nuovo i panni di Radames in “Aida” di G. Verdi, di Don Josè in “Carmen” di Bizet, di Manrico in “Il trovatore” di G. Verdi e recentemente di  Alfredo in “La traviata” di G. Verdi.
Nel 2016 canta nel “Requiem” di Mozart in Francia con l'Orchestra di Marsiglia.
Nello stesso anno ricoprirà ancora una volta il ruolo di Radames in “Aida” di G. Verdi questa volta per il Landestheater Niederbayern di Passau.
Nel 2017 veste i panni di Renato Des Grieux in “Manon Lescaut” di G. Puccini per il Gerhart Hauptmann-Theater di Görlitz. Nello stesso anno inizia la nuova collaborazione con la Štátna Opera di Banská Bystrica, in Slovacchia, come Mario Cavaradossi in “Tosca” di G. Puccini.
Debutta come Pollione in “Norma” di V. Bellini per l’Opera Krakowska.

Ha appena interpretato con grande successo il ruolo di Rodolfo in “Bohéme” di G. Puccini per il Divadlo F.X. Šaldy di Liberec.
Vestirà per la prima volta i panni di Enzo Grimaldo in “La Gioconda” di A. Ponchielli nuovamente per la Štátna Opera di Banská Bystrica.

Nell'estate 2018 debutta il ruolo di Giasone in "Medea" di Cherubini al Teatro di Pilzen e sarà Manrico in Trovatore presso il Jihočeského divadelního festivalu.

English

Paolo Lardizzone was born in Militello /Italy. He began his singing studies with M° Giacomo Rocchetti and later with M° Nazzareno Antinori at the "Beniamino Gigli" Academy of Recanati and finally with M° Renato Bruson.
He made his debut in 2007 as Manrico in "Il trovatore" by G. Verdi at the Festival del Castello Sforzesco in Milan. In 2008 he made his debut with great success as Duca di Mantova in "Rigoletto" of G. Verdi directed by M° P. Gelmini,  followed by debuts as Ghino in "Pia de' Tolomei" by Donizetti, Macduff in "Macbeth" di Verdi and De Grieux in "Manon Lescaut" by G. Puccini conducted by M° E. de Filippis; Mario Cavaradossi in "Tosca" of G. Puccini; Compare Turiddu in "Cavalleria rusticana" of Mascagni, conducted by M° L. De Marchi; Don José in Bizet's "Carmen" conducted by M° A. Benigni.
In 2010/11 he made his debut as Alfredo in "La traviata" by G. Verdi and Calaf in "Turandot" by G. Puccini.
In the 2013/14 season he sang Alfredo in “La traviata” by G. Verdi at the Beijing Music Festival; the Duca di Mantova in “Rigoletto” of G. Verdi in Bologna and Parma followed by  Cavaradossi in “Tosca” by G. Puccini at the Teatro Lirico Sperimentale of Spoleto.
He participates in the opera "Rigoletto" a Mantova" (worldwide event) led by M° Zubin Mehta and directed by Marco Bellocchio.
In 2013, for the Croatian National Theatre in Split, he was Arrigo in “I vespri siciliani” by G. Verdi and in 2014 Faust in “Mefistofele” by A. Boito, conducted by M° Niksa Bereza.
In October 2014 and  in 2015, he sang as Radames in the monumental staging of “Aida” by G. Verdi at the Cairo Opera House in Egypt.
Still in 2014, he begins his cooperation with the Divadlo J. F. K. Tyl in Plzeň, in the Czech Republic, where he sings Radames in “Aida” by G. Verdi. In the following season he conquers the Czech public with his exciting interpretation of Canio in “Pagliacci” by R. Leoncavallo and as Turiddu in “Cavalleria rusticana” by P. Mascagni. In 2015 he debuts in one of the most demanding roles: Edgar in the homonymous opera by G. Puccini. This debut won him the nomination for the Academy Award Thalia as the best interpreter in Opera. In 2016,  he was Macduff in “Macbeth” by G. Verdi and Pinkerton in “Madama Butterfly” by G. Puccini; in 2017, he made his debut as Giasone in “Medea” by L. Cherubini and in 2018 as Laerte in “Hamlet” by Ambroise Thomas.
In December 2014, he was Cavaradossi in “Tosca” by G. Puccini, for the Puccini Festival of Torre del Lago at the opening of Villa Argentina in Viareggio/Italy.
Between 2015 and 2016, he begins a new and stimulating collaboration with the Jihočeské Divadlo in České Budějovice as Radames in “Aida” G. Verdi, Don José in Bizet's “Carmen”, Manrico in “Il trovatore” by G. Verdi, and  as Alfredo in “La traviata” by G. Verdi. In 2016, he sang in Mozart's “Requiem” in France with the Orchestra of Marseille.
In the same year, he once again plays the role of Radames in “Aida” by G. Verdi, this time for the Landestheater Niederbayern in Passau.
In 2017, he was Renato Des Grieux in “Manon Lescaut” by G. Puccini for the Gerhart Hauptmann-Theater Görlitz. In the same year, he begin a new collaboration with the Štátna Opera of Banská Bystrica, in Slovakia, as Cavaradossi in “Tosca” by G. Puccini.
He made his debut as Pollione in “Norma” by V. Bellini for Opera Krakowska. He sang,with great success, the role of Rodolfo in “La Bohéme” by G. Puccini for the Divadlo F. X. Šaldy Liberec.
Later he made his debut in the role of Enzo Grimaldo in “La Gioconda” by A. Ponchielli  for the Štátna Opera of Banská Bystrica.

In 2018 he sang the role of Giasone in "Medea" by Cherubini and Manrico in "Il Trovatore" at the Jihočeského divadelního festivalu

 
Design and SEO by Associazione informatica Hacking Labs