Registi
Stefano Simone Pintor PDF Stampa E-mail

 

www.stefanosimonepintor.com

 

Stefano Simone Pintor è nato a Milano nel 1984.

Dopo anni di formazione presso insegnanti privati come chitarrista (classico, acustico ed elettrico), nel 2008 si laurea in Teoria e Storia del Teatro al corso di laurea DAMS dell'Università degli Studi di Torino (110/110 e lode) e l'anno seguente si diploma in Regia Teatrale alla Scuola d'Arte Drammatica “Paolo Grassi” di Milano (10/10).

Dal 2005 inizia la propria carriera professionale nel campo teatrale, lavorando per cinque stagioni per l'Associazione Teatrale Duende, presso il Teatro alle Colonne e il Teatro Olmetto di Milano, come organizzatore e assistente alla regia di numerosi spettacoli.

Dal 2008 lavora come assistente alla regia nel teatro d'opera, affiancando registi di fama internazionale come F. Micheli, L. Ronconi, F. Ripa di Meana, W. Kentridge, G. Lavia, L. Pelly, G. Cassiers, D. Michieletto, D. Tcherniakov e D. McVicar e lavorando in molti teatri di prestigio in Italia e all'estero come il Teatro alla Scala di Milano, l'Opera di Firenze, il NCPA di Pechino, il Capitole di Toulouse, l'Opera di Marsiglia, il Bolshoi di Mosca, il Bunka Kaikan di Tokyo e molti altri. Dal 2010 è assistente e revival director del regista canadese R. Carsen.

Per il teatro di prosa è stato autore e regista di svariati spettacoli, fra i quali “Via Giona, 78”, "Caravaggio" o la “Trilogia del Sacro e del Profano” (fra gli altri, andati in scena presso il Teatro Litta di Milano e l'Italian Cultural Institute di Londra). Nel 2009 fonda la compagnia Impresa Teatrale Fratelli Meucci con la quale produce e realizza laboratori teatrali e spettacoli di prosa, come il più recente "Santa la Terra", vincitore dei premi "Miglior drammaturgia" e "Miglior spettacolo" al concorso Lodi di Pace 2011, e andato in scena presso il Teatro alle Vigne di Lodi. Nell'autunno 2013 ha scritto e diretto “Cibus!”, uno spettacolo interattivo sul tema dell'alimentazione, protagonista l'attore e autore Roberto Capaldo. Per due anni di fila, nel 2014 e 2015, ottiene una menzione speciale al Festival di Regia Teatrale Fantasio.

Come regista d'opera lirica, nel marzo 2011 vince il secondo premio del concorso internazionale "European Opera Directing Prize" indetto da Camerata Nuova, grazie al quale nel febbraio 2012 dirige "Il flauto magico" di W.A. Mozart, per il progetto Opera domani... dell'As.Li.Co. Lo spettacolo, con circa 150 performance e una tournée biennale, ha toccato alcuni dei più importanti teatri ed enti lirici italiani, fra i quali il Teatro Regio di Torino, il Teatro Comunale di Bologna, il Teatro Sociale di Como, il Teatro Ponchielli di Cremona, il Teatro Ariosto di Reggio Emilia, il Teatro Comunale di Bolzano, il Teatro Arcimboldi di Milano, e molti altri. Con questo progetto Opera domani... interagisce per la prima volta con il media televisivo, creando un programma di 6 puntate interamente dedicato allo spettacolo, "Mozart a modo mio", andato in onda da maggio a giugno 2012 sul canale DeA Kids della piattaforma satellitare Sky TV. Nel 2014 Stefano Simone Pintor ripete l'esperienza Opera domani... dirigendo l'opera ”Aida” di Verdi per l'As.Li.Co. Il progetto è stato premiato con la medaglia di rappresentanza del Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano per il suo alto valore culturale. Come per “Il flauto magico”, anche “Aida” ha realizzato una tournée biennale in tutta Italia, totalizzando circa 130 repliche, ed è approdato sul canale DeA Kids con il programma “Verdi a modo mio”. Nell'estate 2014, è la volta invece del 39° Cantiere Internazionale d'Arte di Montepulciano, dove Pintor ha diretto con grande successo di critica e di pubblico un "Orfeo ed Euridice" di Gluck, in occasione del 300° anniversario dalla nascita del compositore. Dal 2015 il suo "Flauto Magico" per ragazzi è stato acquisito dalla Royal Opera House di Muscat, in Oman, come spettacolo di repertorio fisso.

Sempre nel 2015, Pintor fonda il primo teatro virtuale al mondo, “The Social Opera House”, con il quale produce il primo esperimento internazionale di web opera series (una serie TV di opera lirica a puntate), dal titolo “The Banker”. La serie ha già vinto l'importante premio Best Musical al Web Series Festival Global di Hollywood.

Pintor è attivo anche nel campo letterario. Nel 2011 esce il suo primo libro: un saggio teatrale intitolato "Il teatro degli zoppi” e pubblicato dalla casa editrice Ananke di Torino, mentre a dicembre 2015 una sua poesia è stata inserita nella prestigiosa pubblicazione “Enciclopedia della poesia contemporanea”, edita della Fondazione Mario Luzi. Dal gennaio 2016 è librettista residente presso il Teatro dell'Opera di Roma.

Nell’estate 2016, realizza la regia de “I vespri siciliani” di Verdi presso il prestigioso Immling Festspiele in Germania.

Sempre nel 2016, Pintor è vincitore di due concorsi internazionali per la composizione di nuove opere liriche: Biennale di Venezia Music College e Opera Oggi International Contest. Per la Biennale, Pintor ha scritto e diretto “Il flauto tragico”, opera comica andata in scena presso il Teatro Arsenale di Venezia. Nell’autunno 2017 ha debuttato invece “Ettore Majorana – Cronaca di infinite scomparse”, un progetto di opera contemporanea multimediale interamente dedicato alla figura del famoso fisico italiano scomparso messo in scena con grande successo di pubblico e critica presso i cinque teatri di Opera Lombardia, il Sociale di Trento, e che verrà ripreso nel 2019 presso il Palau de les Arts Reina Sofía de Valencia in Spagna e il Theater Magdeburg in Germania.

Futuri ingaggi includono “ElectroCarmen”, un’originale progetto dove opera e musica elettronica colta si fondono per creare uno spettacolo interattivo e immersivo, e un “Don Carlo” di G. Verdi, nuovamente per l’Immling Festspiele.

 

Premi e riconoscimenti

1° Premio @ Opera Oggi International Contest 2016 promosso da Opera Lombardia, Palau de les Arts Reina Sofía de Valencia e Theater Magdeburg

Vincitore delle posizioni “librettista” e “regista” per una nuova opera contemporanea di carattere comico @ Biennale Music College di Venezia 2016

English

Stefano Simone Pintor was born in Milan in 1984.
After several years of musical training with private teachers as guitarist, in 2008 he graduated in Theory and History of Theatre at the DAMS, University of Turin (110/110 magna cum laude) and the following year he graduated in Stage Direction at the School of Dramatic Arts "Paolo Grassi" in Milan (10/10).
As of 2005 he began his professional career in theatre, working for five seasons for the Associazione Teatrale Duende at the Teatro alle Colonne and the Teatro Olmetto of Milan, as organizer and assistant director of several plays, shadowing, among others, Eugenio de' Giorgi, Massimo Navone and Vito Molinari.
From 2008 he worked as assistant director on several opera productions, alongside directors such as F. Micheli, M. Bianchi, U. Tessitore, L. Ronconi, N. Berloffa, F. Ripa di Meana, W. Kentridge, G. Lavia, L. Pelly, G. Cassiers, D. Michieletto, D. Tcherniakov and D. McVicar and working in many prestigious theatres in Italy and abroad as the Teatro alla Scala in Milan, the Teatro del Maggio Fiorentino, the NCPA in Beijing, the Capitole de Toulouse, the Opera de Marseille, the Bolshoi in Moscow, the Bunka Kaikan in Tokyo and many others. Since 2010 he is assistant and revival director of the Canadian stage director Robert Carsen.
As a stage director of dramas, he produced numerous plays, including "Commedia all'improvviso" by Renata Ciaravino (at the Academy of Theatrical Arts in Krakow), "Via Giona, 78" by Alessandra Comi (staged at the Teatro Litta of Milan); "Caravaggio" by Eugenio de' Giorgi (at the Italian Cultural Institute in London and the Teatro Blu of Milan). In 2009 he founded the company Impresa Teatrale Fratelli Meucci which produced and conducted theatrical trainings and plays such as the recent "Santa la Terra", winner of the prizes Best Drama and Best Performance at 2011 Lodi di Pace, and which was staged at the Teatro alle Vigne in Lodi. In the fall of 2013, he wrote and staged “Cibus!”, an interactive play upon the theme of alimentation, casting the author and actor Roberto Capaldo. In 2014 and 2015 he received a special mention at the Festival Internazionale di Regia Teatrale Fantasio for the high quality of his works.
As an opera director, in March 2011 he won the second prize of the international competition "European Opera Directing Prize" organized by Camerata Nuova, thanks to which in February 2012 he directed "The Magic Flute" by W.A. Mozart, for the project Opera domani... by As.Li.Co. The production, with more than 150 performances, staged a tour stopping in most major Italian opera houses and theatres, including the Teatro Regio in Turin, the Teatro Comunale in Bologna, the Teatro Sociale in Como, the Teatro Ponchielli in Cremona, the Teatro Ariosto in Reggio Emilia, the Teatro Comunale in Bozen, the Arcimboldi Theatre in Milan, and many others. With this project Opera domani... could interact for the first time with the television media, creating a program entirely dedicated to the show, "Mozart a modo mio", aired from May to June 2012 on the network DeA Kids of the Sky TV platform. In 2014 he staged an “Aida” by G. Verdi, again for the project Opera domani... and produced by As.Li.Co. of Milan. The show has been recently awarded with the representing medal of the Italian Republic President Giorgio Napolitano for the high cultural value of the project. Right as “The Magic Flute”, the production has being staged in all most major Italian opera houses and it has been aired a TV program dedicated to it, called “Verdi a modo mio”. In the spring of 2014, Pintor has being nominated honorary member of the association Camerata Nuova of Wiesbaden while, during the next summer, he staged a successful "Orfeo and Euridice" by Gluck for the 39° Cantiere Internazionale d'Arte in Montepulciano (Italy), concurrently with the 300° anniversary of Gluck's birth. From 2015, his "Magic Flute" for children has been acquired by the Royal Opera House of Muscat, in Oman, in order to make it their first repertoire opera. Still in 2015, Pintor founded the first entirely virtual theatre of the world, “The Social Opera House”, with which he wrote and produced the first Web Opera Series ever realized, named “The Banker”. The pilot episode won the “Best Musical” Prize at the Web Series Festival Global Award of Hollywood. Together with Roberto Vetrano, pianist and composer, and Gregorio Zurla, set and costume designer, in early 2016 Pintor won two international opera contests, thank to which he could write the libretti and curate the stage direction of two new contemporary pieces: the first one, called “The Tragic Flute”, a comical opera based on Mozart's “Magic Flute” has been performed in Autumn 2016 at the Biennale Musica in Venice; the second one, “Ettore Majorana – Chronicle of infinite disappearances” has been edited by Ricordi and performed with great success in 6 different lyric houses in Italy, plus at the Palau de les Arts Reina Sofía de Valencia in Spain and the Theater Magdeburg in Germany starting from Autumn 2017. The opera was Still in Germany, in June 2017 Pintor staged “I vespri siciliani” by G. Verdi at the Immling Festspiele (Bavaria).
In January 2011 Stefano Simone Pintor released his first book, "Il teatro degli zoppi”, a theatrical essay published by Ananke of Turin, whilst in December 2015 one of his poems was published in the prestigious “Enciclopedia della poesia contemporanea”, by the Fondazione Mario Luzi. From January 2016 Pintor is resident librettist at the Teatro dell'Opera in Rome, where he wrote the libretti for two different contemporary opera that have been staged at the Teatro Nazionale in Rome
starting from Autumn 2017.

Future engagements include ”ElectroCarmen”, an original project where opera blends with electronic music in an interactive show, and a “Don Carlo” by G. Verdi, again for the Immling Festspiele (Bavaria).

 

Awards and honours

1st Prize @ Opera Oggi International Contest 2016 promoted by Opera Lombardia, Palau de les Arts Reina Sofía de Valencia and Theater Magdeburg

Selected librettist and stage director for a contemporary comical opera @ Biennale Music College 2016 in Venice

Resident librettist @ the Teatro dell'Opera in Roma, project “Fabbrica – Young Artist Program 2016”

Best Musical @ Web Series Festival Global of Hollywood 2015 for “The Banker”

Special mention @ the Festival Internazionale di Regia Teatrale Fantasio 2014 and 2015

Honorary member of Camerata Nuova of Wiesbaden from 2014

Representing medal of the Italian Republic President Giorgio Napolitano for the high cultural value of the project "Aida - Amore è coraggio" by Giuseppe Verdi, Opera domani... 2014 XVIII edition, produced by As.Li.Co. Milan

2nd prize @ EOP European Opera Directing Prize 2011 released by Camerata Nuova of Wiesbaden for a project of stage direction, sets and costumes design of "I Capuleti e i Montecchi" by Vincenzo Bellini

Best dramaturgy and best show @ Lodi di Pace 2011 with the show "Santa la Terra" by Chiara Boscaro

 

 


Design and SEO by Associazione informatica Hacking Labs