Registi
Stefano Simone Pintor PDF Stampa E-mail

 

www.stefanosimonepintor.com

 

STEFANO SIMONE PINTOR è nato a Milano nel 1984.

Nel 2008 si laurea in Teoria e Storia del Teatro al corso di laurea DAMS dell'Università degli Studi di Torino (110/110 e lode) e l'anno seguente si diploma in Regia Teatrale alla Scuola d'Arte Drammatica “Paolo Grassi” di Milano (10/10). Attualmente sta frequentando il corso di laurea in Musicologia presso l'Università degli Studi di Pavia (distaccamento di Cremona) e continua i propri studi di chitarra classica ed elettrica presso diversi insegnanti privati.

Dal 2005 inizia la propria carriera professionale nel campo teatrale, lavorando per cinque stagioni per l'Associazione Teatrale Duende, presso il Teatro alle Colonne e il Teatro Olmetto di Milano, come organizzatore e assistente alla regia di numerosi spettacoli (affiancando, fra gli altri, Eugenio de' Giorgi, Massimo Navone e Vito Molinari).

Dal 2008 lavora come assistente alla regia in numerosi spettacoli d'opera lirica, affiancando registi di fama internazionale come Francesco Micheli, Marina Bianchi, Ugo Tessitore, Luca Ronconi, Nicola Berloffa, Franco Ripa di Meana, William Kentridge, Gabriele Lavia, Robert Carsen, Laurent Pelly, Guy Cassiers, Damiano Michieletto, Dmitri Tcherniakov e David McVicar e lavorando in molti teatri di prestigio in Italia e all'estero come il Teatro alla Scala di Milano, il Teatro del Maggio Fiorentino, il NCPA di Pechino, il Capitole di Toulouse, l'Opera di Marsiglia, il Bolshoi di Mosca, il Bunka Kaikan di Tokyo e molti altri.

Come regista di prosa ha prodotto svariati spettacoli, fra i quali "Commedia all'improvviso" di Renata Ciaravino (presso l'Academy of Theatrical Arts di Cracovia), "Via Giona, 78" di Alessandra Comi (presso il Teatro Litta di Milano); "Caravaggio", con Eugenio de 'Giorgi (presso l'Italian Cultural Institute di Londra e il Teatro Blu di Milano). Nel 2009 fonda la compagnia Impresa Teatrale Fratelli Meucci con la quale produce e realizza laboratori teatrali e spettacoli di prosa, come il più recente "Santa la Terra", vincitore dei premi "Miglior drammaturgia" e "Miglior spettacolo" al concorso Lodi di Pace 2011, e andato in scena presso il Teatro alle Vigne di Lodi. Nell'autunno 2013, invece, ha scritto e diretto “Cibus!”, uno spettacolo interattivo sul tema dell'alimentazione, protagonista l'attore e autore Roberto Capaldo.

Come regista d'opera lirica, nel marzo 2011 vince il secondo premio del concorso internazionale "European Opera Directing Prize" indetto da Camerata Nuova, grazie al quale nel febbraio 2012 dirige la messa in scena de "Il flauto magico" di W.A. Mozart, per il progetto Opera domani... dell'As.Li.Co. Lo spettacolo, con più di 120 performance e una tournée biennale, ha toccato alcuni dei più importanti teatri ed enti lirici italiani, fra i quali il Teatro Regio di Torino, il Teatro Comunale di Bologna, il Teatro Sociale di Como, il Teatro Ponchielli di Cremona, il Teatro Ariosto di Reggio Emilia, il Teatro Comunale di Bolzano, il Teatro Arcimboldi di Milano, e molti altri. Con questo progetto Opera domani... interagisce per la prima volta con il media televisivo, creando un programma di 6 puntate interamente dedicato allo spettacolo, "Mozart a modo mio", andato in onda da maggio a giugno 2012 sul canale DeA Kids della piattaforma satellitare Sky TV. Nel 2014 Stefano Simone Pintor ripete l'esperienza Opera domani... dirigendo la messa in scena dell'opera ”Aida” di Verdi per l'As.Li.Co. di Milano. Il progetto è stato recentemente premiato con la medaglia di rappresentanza del Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano per il suo alto valore culturale. Come per “Il flauto magico”, anche “Aida” ha realizzato una tournée biennale in tutta Italia, totalizzando circa 130 repliche, ed è approdato sul canale DeA Kids con il programma “Verdi a modo mio”. Durante la primavera del 2014 viene nominato membro onorario dell'associazione Camerata Nuova di Wiesbaden e, nell'estate 2014, è la volta invece del 39° Cantiere Internazionale d'Arte di Montepulciano, dove Pintor ha diretto con grande successo di critica e di pubblico un "Orfeo ed Euridice" di Gluck, in occasione del 300° anniversario dalla sua nascita.

Dal 2015 il suo "Flauto magico" per ragazzi è stato acquistato dalla Royal Opera house di Muscat, come spettacolo di repertorio fisso. Ha fondato "The Social Opera House" con il quale produce il 1. esperimento internazionale di Web Opera series, dal titolo "The Banker". Questa serie ha vinto il premio di best Musical al Web Series Festival Global di Hollywood.

Dal 2016 è librettista residente presso il Teatro dell'Opera di Roma.

Nel Gennaio  2016 Presso il Teatro Regio di Torino ha curato la ripresa della regia di Robert Carsen de " La piccola volpe astuta" di Leos Janacek diretta da Jan Lathan- Koenig.

Nel Febbraio 2016 vince il Concorso OPERA OGGI il cui premio consiste nello scrivere il libretto di una nuova opera lirica che sarà edito da Ricordi e che Pintor metterà in scena in qualità di regista nei Teatri di Como, Pavia , Brescia, Bergamo, Cremona, Valencia e Magdebutg tra la fine del 2017 - 2018.

Ancora nel Febbraio 2016 vince il concorso della Biennale Musica 2016, per la quale scriverà e metterà in scena una nuova opera buffa da camera per il prossimo ottobre. I lavori partiranno ad inizio Marzo 2016.

Nel Giugno 2017 sarà il regista della nuova produzione de "I vespri siciliani" di Giuseppe Verdi presso il Festival di Gut-Immling in Germania.

Stefano Simone Pintor è attivo anche nel campo letterario. Nel 2011 esce il suo primo libro: un saggio teatrale intitolato "Il teatro degli zoppi” e pubblicato dalla casa editrice Ananke di Torino.

 


Design and SEO by Associazione informatica Hacking Labs